logo della rivista

Rivista di Urbanistica, Lavori pubblici, Enti locali - 28/06/11 n. 19 - Direttore Responsabile D. Palombella

linea spaziatrice
quadratino Home
linea spaziatrice
quadratino Legislazione
linea spaziatrice
quadratino Giurisprudenza
linea spaziatrice
quadratino Fisco
linea spaziatrice
quadratino Regioni
linea spaziatrice
quadratino Commenti
linea spaziatrice
quadratino Codici
linea spaziatrice
quadratino Area Tematica
linea spaziatrice
quadratino Esperto Risponde
linea spaziatrice
quadratino Servizi
linea spaziatrice
quadratino Glossario
linea spaziatrice
quadratino Modelli
linea spaziatrice

Copyright e Avvertenze

linea spaziatrice

linea spaziatrice

Area Utenti

Accedi
profilo
Logout
tabella

 

cerca

quadratino Amministratore
Condominio
quadratino Architetto
quadratino Avvocato
quadratino Commercialista
quadratino Consulente
quadratino Geometra
quadratino Immobiliare
quadratino Impresa
Costruzioni
quadratino Ingegnere
linea spaziatrice
 



 

Verifica la validita' del codice HTML 4.0 Transitional
Valid CSS




















 

Home page   lettera V

glossario
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
 

linea grigia

 

punto elenco Vano

Spazio coperto, delimitato da ogni lato da pareti. La parete interrotta da una notevole apertura (arco o simili) deve considerarsi come divisoria di due veni, salvo che uno di questi, per le sue piccole dimensioni, non risulti in modo indubbio essere parte integrante dell′altro.
 

punto elenco Vano abitabile

Vano che, avendo forma, dimensioni e volume conforme alle norme igieniche e costruttive vigenti (stabilite nei regolamenti comunali), consente all′uomo di vivervi in modo permanente, cioè di svolgervi un′azione vitale anche discontinua.
 

punto elenco Vano accessorio

Vano o vani delle abitazioni destinati ai servizi, ai disimpegni. Rientrano nel concetto anche le piccole cucine che non abbiano i requisiti per essere considerati stanze.
 

punto elenco Vano convenzionale

Con riferimento all′edilizia sovvenzionata, un vano convenzionale è un vano avente la superficie virtuale di mq. 14,00.
Secondo il D.I. 1444/68 lo standard di un vano per abitante attribuisce al vano la superficie convenzionale di 25 mq di superficie lorda abitabile, eventualmente maggiorata di 5,00 mq per destinazioni non specificatamente residenziali ma strettamente connesse con esse.
 

punto elenco Visto di conformità

L′Accertamento di conformità è una procedura di regolarizzazione urbanistica ed edilizia prevista dall′art. 36 del DPR 380/01 (Testo Unico dell′Edilizia) ex art. 13 L. 47/85 ed eventualmente integrato dalla normativa regionale che può rivisitare soprattutto il regime sanzionatorio.
E′ applicabile su interventi di nuova costruzione, o su lavori di ampliamento e/o di ristrutturazione di edifici esistenti, eseguiti in assenza del titolo abilitativo, oppure in totale difformità o con variazioni essenziali da quello rilasciato, sia che si tratti di permesso di costruire che di D.I.A..
Il proprietario dell′immobile (ovvero il responsabile dell′abuso) può richiedere all′Ufficio Tecnico Comunale il rilascio del permesso di costruire in sanatoria oppure una D.I.A. in sanatoria, nell′ipotesi in cui l′intervento edilizio è stato eseguito in piena conformità sia alla disciplina urbanistico edilizia vigente al momento di realizzazione dell′opera che al momento della presentazione della domanda di sanatoria (doppia conformità).
La domanda di accertamento di conformità deve essere corredata almeno dai seguenti documenti:
- gli elaborati grafici che riportanoo la situazione ante operam e lo stato dei luoghi dell′immobile oggetto dei lavori;
- una relazione tecnica asseverata da parte di un professionista abilitato che dichiari la conformità delle opere realizzate alla disciplina urbanistico edilizia;
- eventuali nulla osta o pareri degli enti preposti ai vincoli;
- pagamento del contributo per le spese di urbanizzazione e del costo di costruzione;
- pagamento delle sanzione amministrativa eventualmente previste dalla legge regionale.
Il Comune si pronuncia entro sessanta giorni dalla data di presentazione della domanda, decorso il termine la richiesta si intende rifiutata (silenzio-rifiuto).
 

 

 
Share |
 
Diritto e Progetti - Rivista giuridica - Electronic Law Review
Copyright Diritto e Progetti Tutti i diritti riservati - 2003-2017
Testata registrata presso il Tribunale di Bari al n. 14/07 - ISSN 1971-887X
cornice
apre cornice
Mappa icona
tratteggio
Chi Siamo icona
tratteggio
tratteggio
Comitato Scientifico icona
tratteggio
Contatti icona
tratteggio
Collabora icona
tratteggio
archivio newsletter icona
tratteggio
chiude cornice


logo giuffre'
logo giuffre'


  

TU edilizia




 Riccardo Trevisan

Inserisci il tuo Studio
chiude cornice
 


master
 

apre cornice
F.A.Q. icona
tratteggio
Link icona
News gratuite
per il tuo sito
icona
tratteggio
chiude cornice


 
apre cornice

La tua privacy

cornice
 

logo infobuild

chiude la cornice
acsel