logo della rivista

Rivista di Urbanistica, Lavori pubblici, Enti locali - 28/06/11 n. 19 - Direttore Responsabile D. Palombella

linea spaziatrice
quadratino Home
linea spaziatrice
quadratino Legislazione
linea spaziatrice
quadratino Giurisprudenza
linea spaziatrice
quadratino Fisco
linea spaziatrice
quadratino Regioni
linea spaziatrice
quadratino Commenti
linea spaziatrice
quadratino Codici
linea spaziatrice
quadratino Area Tematica
linea spaziatrice
quadratino Esperto Risponde
linea spaziatrice
quadratino Servizi
linea spaziatrice
quadratino Glossario
linea spaziatrice
quadratino Modelli
linea spaziatrice

Copyright e Avvertenze

linea spaziatrice

linea spaziatrice

Area Utenti

Accedi
profilo
Logout
tabella

 

cerca

quadratino Amministratore
Condominio
quadratino Architetto
quadratino Avvocato
quadratino Commercialista
quadratino Consulente
quadratino Geometra
quadratino Immobiliare
quadratino Impresa
Costruzioni
quadratino Ingegnere
linea spaziatrice
 



 

Verifica la validita' del codice HTML 4.0 Transitional
Valid CSS




















 

  Home page Agenda news 22/02/2009
 

 

Corsi di aggiornamento per la sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione
Comunicato stampa - Collegio Geometri e Geometri laureati della provincia di Reggio Calabria


Collegio Geometri e Geometri laureati della provincia di Reggio Calabria
Presidente Geom. Antonio Misefari

Il 20 febbraio 2009 hanno avuto inizio i corsi di aggiornamento per la sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione ai sensi dell’art. 98 del D.Lgs.81/08 con i requisiti di cui all’allegato XIV (ex D.Lgs. 494/96) c/o l’Istituto tecnico statale per geometri “A. RIGHI” di Reggio Calabria.
L’entrata in vigore del nuovo Decreto sulla sicurezza, un vero e proprio Testo Unico, ha annullato quanto legiferato in precedenza e ha dato organicità alla materia. Il Collegio Geometri e Geometri laureati della provincia di Reggio Calabria si è attivato per l’organizzazione dei corsi di aggiornamento, previsto per Coordinatori per la sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione.
I requisiti professionali dei Coordinatori per la Sicurezza sono previsti dall’art.98 del Decreto Legislativo 30/04/08 n.81 che nell’allegato XIV fissa i contenuti minimi dei Corsi di formazione. Il medesimo allegato prevede, nella sua parte finale: “l’obbligo di aggiornamento a cadenza quinquennale della durata complessiva di n. 40 ore”.
Il corso è riservato a tecnici che sono già in possesso dell’attestato relativo alla ex 494/96.
La nuova normativa e’ entrata in vigore il 15 maggio 2008. Il Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro è stato infatti pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 101 del 30 aprile 2008 il D.Lgs. n. 81/2008, attuativo dell’art. 1, legge n.123/2007, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 09/04/2008, n. 81, G.U. 30/04/2008, n. 101, S.O. n. 108). Tante le novità introdotte rispetto alla previgente normativa, in particolare l’inasprimento delle sanzioni verso i datori di lavoro inadempienti. In italia ci sono circa 3 morti al giorno sul lavoro, e quasi un milione di incidenti l’anno, più che inasprire le sanzioni, occorrerebbe un monitoraggio costante dei luoghi di lavoro, accoppiato ad una promozione della cultura della sicurezza, mostrando ai lavoratori e ai datori di lavoro, oltre ai rischi che si corrono lavorando violando le norme di sicurezza, i vantaggi (anche in termini di produttività) che derivano a chi sceglie di promuovere la sicurezza sui luoghi di lavoro. La complessità normativa, gli aspetti progettuali riferiti al cantiere e la valutazione dei rischi da interferenze poste a carico della Committenza, la valutazione della qualificazione professionale delle imprese, la gestione della sicurezza in tutte le fasi del processo edilizio nonche’ le problematiche normative derivanti anche dal codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006 per quanto riguarda gli aspetti contrattuali hanno indotto il nuovo Consiglio del collegio dei geometri di sfruttare questa occasione per approfondire ad alto livello queste tematiche professionali coinvolgendo come docenza degli specialisti in materia provenienti dall’università Mediterranea di Reggio Calabria. Nell’ambito del percorso didattico articolato in cinque moduli piu’ prova finale saranno affrontati gli aspetti ambientali e i livelli di impatto legati al cantiere a cura della prof.ssa MariaTeresa Lucarelli, V. Preside della facoltà di architettura e dell’arch. Deborah Pennestri’; gli aspetti legati al progetto di manutenzione e sicurezza dal prof. Massimo Lauria, Presidente del corso di laurea in “Costruzione e Gestione dell’ Architettura”, mentre gli aspetti progettuali, normativi, contrattuali, di cantierizzazione, apprestamenti e collaudi macchine di cantiere dal prof. Francesco Suraci docente di “Progettazione organizzazione e sicurezza nel cantiere”.
Il coordinamento scientifico del corso e’ stato affidato al presidente del Collegio dei geometri e geometri laureati della provincia di Reggio Calabria Antonio Misefari e al prof. Francesco Suraci


PROGRAMMA DEL CORSO
Modulo 1) ore 8: -Il nuovo Decreto 81/08 in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (Titoli I-XIII+ 51 Allegati). Confronto con la pregressa normativa. Titolo I - Principi comuni, Titolo II - Luoghi di lavoro,
Titolo II Il Titolo IV del D. Lgs n. 81/2008 Cantieri temporanei e mobili, Capo I Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili.
La valutazione dell’idoneità tecnico professionale delle imprese e dei lavoratori autonomi.
Gli obblighi del committente nei cantieri temporanei e mobili.
Rapporti e relazioni tra Committente/RUP-Responsabile dei Lavori, Coordinatori, Impresa Affidatariaimprese esecutrici, lavoratori autonomi.
Attrezzature di lavoro, impianti e attrezzature. Gli aspetti contrattuali della gestione della sicurezza e le specifiche tecniche di progetto.
La gestione della sicurezza nel processo edilizio La gestione della sicurezza in fase di progetto: preliminare, definitivo, esecutivo

Modulo 2) ore 8: -Il Titolo IV del D.Lgs n. 81/2008 CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI
Capo II Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nei lavori in quota nelle costruzioni.
Analisi delle novità legislative.
Capo II Norme per la organizzazione del cantiere. Viabilità, servizi igienico assistenziali, uffici, ecc..
Analisi delle novità legislative. II rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria
I rischi connessi all’uso di macchine e attrezzature di lavoro
Apparecchi di sollevamento e trasporto
I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati
I dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza
Obblighi documentali da parte della Committenza, Coordinatori per la sicurezza e imprese.

Modulo 3) ore 8: L’apparato sanzionatorio previsto dal D. Lgs n. 81/2008. L’applicazione del D.Lgs n. 758/94.
L’istituto della disposizione e della diffida. La sospensione dell’attività imprenditoriale.
Metodologie per l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi (dal Titolo I del nuovo DLgs 81/08: Cenni sull’elaborazione del DVR, DUVRI, Piano delle Emergenze e Registro antincendio).
Metodologia per la valutazione dei rischi
Gestione della sicurezza nei cantieri privati
Lavori pubblici: il “peso” della sicurezza in fase di gara, la validazione del piano di sicurezza, le varianti in corso d’opera del progetto della sicurezza. Procedure ed obblighi contrattuali.

Modulo 4) ore 8: Analisi della normativa sui dispositivi di protezione individuale. Caratteristiche escelta.
La normativa sulla movimentazione manuale dei carichi. Obblighi e misure di prevenzione generali.
Titolo VIII del D. Lgs n. 81/2008. Rischio Rumore nei cantieri temporanei e mobili. Analisi della normativa vigente. Rischio vibrazioni nei cantieri temporanei e mobili. Analisi della normativa vigente.
Titolo IX Capo I. Protezione da agenti chimici.
Titolo X - Esposizione ad agenti biologici.
Titolo IX - Capo II. Protezione da agenti cancerogeni e mutageni.
Le malattie professionali in edilizia. I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione
I rischi connessi alle bonifiche da amianto. Valutazione di impatto ambientale di un cantiere.
La gestione dei rischi ambientali: contenimento e controllo. Igiene ambientale.

Modulo 5) ore 8: L’Organizzazione e la progettazione della sicurezza in Cantiere.
La cantierabilità della progettazione esecutiva
Valutazioni in fase progettuale delle lavorazioni, dei componenti tecnologici e dei materiali ai fini del rischio, Calibrazione dei dati di processo: Strumenti e Metodologie
Il cronoprogramma dei lavori e l’organizzazione della produzione
I contenuti minimi del piano di sicurezza di coordinamcnto (PSC)
I contenuti minimi del piano sostitutivo di sicurezza (PSS)
I contenuti minimi del piano operativo di sicurezza (POS)
L’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo dell’opera
L’elaborazione del fascicolo dell’opera
L’elaborazione del PIMUS (Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi)
La stima dei costi della sicurezza
Il collaudo degli apprestamenti, delle macchine e la gestione della manutenzione di cantiere.
Verifica finale
   

 
Share |
 
Diritto e Progetti - Rivista giuridica - Electronic Law Review
Copyright Diritto e Progetti Tutti i diritti riservati - 2003-2020
Testata registrata presso il Tribunale di Bari al n. 14/07 - ISSN 1971-887X
cornice
apre cornice
Mappa icona
tratteggio
Chi Siamo icona
tratteggio
tratteggio
Comitato Scientifico icona
tratteggio
Contatti icona
tratteggio
Collabora icona
tratteggio
archivio newsletter icona
tratteggio
chiude cornice


logo giuffre'
logo giuffre'


  

TU edilizia




Ing. Tito Oliviero Arno

Inserisci il tuo Studio
chiude cornice
 


master
 

apre cornice
F.A.Q. icona
tratteggio
Link icona
News gratuite
per il tuo sito
icona
tratteggio
chiude cornice


 
apre cornice

La tua privacy

cornice
 

logo infobuild

chiude la cornice
acsel